www.riadatman.com/italian

You are here: Home Informazioni su Marrakech Storia di Hammam
Storia di Hammam
Il bagno turco islamico deriva direttamente da quello latino e greco. All'inizio erano bagni freddi, e solo gli uomini erano autorizzati a farne uso. Fu solo quando il profeta Maometto apprese che l'acqua calda (la parola "hammam" significa "diffusore di calore"), poteva promuovere la fertilità che il  bagno turco riscaldato fu inaugurato e il suo uso consentito alle donne. Esso divenne ben presto una parte importante della vita musulmana, con molti hammam in ogni città, villaggio e annessi alle moschee, per provvedere a tutti i cittadini l'igiene adeguata in conformità con le leggi dell'Islam. L'hammam acquisi' molta popolarità in quanto si credeva che il calore fosse utile alla cura di molti tipi di malattie. Il prezzo di entrata fu, ed è tuttora, tenuto basso in modo che anche i più poveri possano permetterselo. A differenza delle terme Romane , che erano dei grandi bagni progettati per socializzare, gli  hammam erano per lo più piccoli, chiusi e debolmente illuminati  volti ad ispirare pietà e riflessione. In seguito, per dimostrare la loro ricchezza e la devozione, i cittidini piu' abbienti costruirono hammam più grandi. Con il tempo l'hammam e' diventato un luogo per socializzare, soprattutto  per le donne, le cui visite settimanali divennero per alcune di loro l'unica occasione in cui potevano uscire dai confini della loro casa. Oggigiorno, le spa e i centri benessere in Marocco costituiscono un fiorente business e Marrakech e' uno dei maggiori centri termali in Africa. Di conseguenza, il numero degli hammam  privati, che occupano una fascia intermedia tra quelli pubblici e quelli costosi ubicati all'interno dei grandi hotel o riad, sta rapidamente crescendo.